Roberto Spaccapaniccia
Roberto Spaccapaniccia

 “  NOTA BIOGRAFICA “

Nasce a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) nel 1979.Si diploma come perito agrario specializzato in enologia nel 1998.Fin dalla tenera eta’ si applica insieme al nonno Angelo alla pratica della Rabdomanzia e nel 1994 all’arte dei bonsai. Questo costante e  continuo contatto con la Natura andranno poi a svilupparsi in un percorso esperienziale che avrà la sua compiuta manifestazione nell’espressione artistica del Biopercezionismo (2013).Nel 2006 inizia la sua produzione utilizzando la tecnica del restauro , per passare successivamente all’ideazione e alla realizzazione di mobili e oggetti dalle forme innovative, creati però con l’impiego e la lavorazione di materiali classici come il legno massello. Egli, nella sua opera si sente attratto ed appagato nel praticare l’antica arte del “togliere”, dapprima con il legno poi con la pietra ed oggi con il cristallo di Onice.

Nel 2009 incontra Benedetto Bustini , docente universitario, artista e profondo conoscitore dell’arte, che diventerà il suo “maestro”. Grazie a Bustini si dedica allo studio della storia dell’arte in tutte le sue forme ed inizia a scoprire anche la pittura. Ne segue una costante e profonda ricerca del “nuovo” perseguita per molti anni , fino alla riflessione che nel 2013 lo porta alla maturazione del progetto del Percezionismo. Nel 2015 decide di aprirsi alla critica e al pubblico. Vive e lavora a Montedinove (Ascoli Piceno).